zeldathemes
"Tu per me sei pornografia emotiva."
Nemesi.
Da tempo lavoro in un ospedale psichiatrico, forse da quattro o cinque anni data la mia esperienza come infermiera.  Spesso ci capitano vari casi di pazienti che vedono mostri o sentono voci, sono sempre in preda al panico e spesso neanche le medicine riescono a calmarli. Recentemente però una mia collega di turno era molto ansiosa, cosa che naturalmente scomparì dopo la sua morte del tutto misteriosa. La seguente infermiera era di turno, insieme ad un’altra mia amica, per la notte, al seguito di varie urla dei pazienti della stanza blu (per chi non lo sapesse è una stanza ricoperta di materassi di gomma ect fatta per i pazienti più aggressivi in modo che possano sfogarsi senza farsi male) manda l’altra infermiera a controllare. Le videocamere di sorveglianza mostrano varie barelle tenute nella stanza dell’infermiera muoversi, essa è terrorizzata ma sembra conoscere bene quel movimento. Nel video si sente anche lei gridare :”Lui è qui, lui è qui.” Ma ad un certo punto le telecamere di oscurano, come se fossero state maneggiate. Alla fine di tutto questo si apre uno spettacolo agghiacciante mostrato dalle stesse videocamere precedentemente bloccate, il suo corpo è tagliato a pezzi e vari simboli scritto con il suo sangue sono presenti sulla parete, inoltre vicino al suo corpo una scritta “Verrò a prenderti.” Stanotte è il mio turno, l’altra infermiera è dovuta allontanarsi per prendere dell’acqua. Io lo vedo, lo sento, i letti si muovono, poi la luce inizia a mancare, tremo, perché gridare a questo punto mentre il gelo mi pervade? Lui è qui, mi guarda, è venuto a prendermi.

Da tempo lavoro in un ospedale psichiatrico, forse da quattro o cinque anni data la mia esperienza come infermiera. Spesso ci capitano vari casi di pazienti che vedono mostri o sentono voci, sono sempre in preda al panico e spesso neanche le medicine riescono a calmarli. Recentemente però una mia collega di turno era molto ansiosa, cosa che naturalmente scomparì dopo la sua morte del tutto misteriosa. La seguente infermiera era di turno, insieme ad un’altra mia amica, per la notte, al seguito di varie urla dei pazienti della stanza blu (per chi non lo sapesse è una stanza ricoperta di materassi di gomma ect fatta per i pazienti più aggressivi in modo che possano sfogarsi senza farsi male) manda l’altra infermiera a controllare. Le videocamere di sorveglianza mostrano varie barelle tenute nella stanza dell’infermiera muoversi, essa è terrorizzata ma sembra conoscere bene quel movimento. Nel video si sente anche lei gridare :”Lui è qui, lui è qui.” Ma ad un certo punto le telecamere di oscurano, come se fossero state maneggiate. Alla fine di tutto questo si apre uno spettacolo agghiacciante mostrato dalle stesse videocamere precedentemente bloccate, il suo corpo è tagliato a pezzi e vari simboli scritto con il suo sangue sono presenti sulla parete, inoltre vicino al suo corpo una scritta “Verrò a prenderti.” Stanotte è il mio turno, l’altra infermiera è dovuta allontanarsi per prendere dell’acqua. Io lo vedo, lo sento, i letti si muovono, poi la luce inizia a mancare, tremo, perché gridare a questo punto mentre il gelo mi pervade? Lui è qui, mi guarda, è venuto a prendermi.